mercoled√¨ 13 dicembre 2017  ÷   
¬ BIOGRAFIA
LIMATOLA CARMINE detto ABLEO (Salerno, 1944)    
Studia all’Istituto d’Arte di Salerno. Nel 1968 partecipa alla messa in scena ideata da Michelangelo Pistoletto nell’ambito della mostra “Arte povera+Azioni povere” tenutasi ad Amalfi e curata da Germano Celant. Sempre con Pistoletto partecipa a The di Alice nella galleria Il Centro di Napoli. Nel 1969 tiene una personale alla Libreria Einaudi di Salerno. Nel 1971 espone alla galleria Kuchels di Bochum e alla Galleria 2000 di Bologna, mentre del 1977 e del 1978 sono le due mostre allestite al Laboratorio di Salerno. Del 1979 è la personale Narciso allestita alla Galleria Pellegrino di Bologna; del 1980 quella alla galleria lnsam di Vienna; del1991 alla Christopher John Gallery di Santa Monica in California; del 1999 al Tecla Atelier des Territoires di Bruxelles, ove espone le grandi colonne di ceramica, ideate come omaggio a Brancusi, opere che nel 2000 presenta nella mostra allestita a Villa Rufolo di Ravello. Numerosissime le presenze a rassegne d’arte e collettive: fra queste si segnalano le presenze alle Quadriennali di Roma del 1970 e del 1975, a Pollution di Bologna nel 1971, nonché alla XV Internazionale Malerwochen di Graz del 1980. Nel 1981 è invitato alla rassegna Arte Italiana 60/80, allestita al Palazzo delle Esposizioni di Roma; nel 1977 a Paesaggi interiori presso la Galleria Contemporanea di Bari; dello stesso anno è la presenza a Trame del Disegno italiano contemporaneo, organizzata dalla galleria Dedalos di San Severo. Questi ultimi anni registrano una serie di grandi mostre personali: nel 2002 Specularità al Castello Fienga di Nocera Inferiore e costituita da grandi Vele (h4 metri) ed i simulacri di Minosse e Arianna; poi, nell’antico complesso di S. Maria del Rifugio di Cava de’ Tirreni, presenta delle icone megadimensionali; del 2004 è Riordino delle cose stesse, promossa dal Comune e dalla Provincia di Salerno ed allestita nella chiesa della Santissima Annunziata di Salerno.
2006 Bello&idea, Complesso Monumentale di Santa Sofia in Salerno.
201 O Da Thanatos all’ideale, Parco Urbano ex Salid in Salerno.

Hanno scritto:
Michele Buonuomo, Luciano Caprile, Giorgio De Marchis, Stefano De Stefano, Francesco Durante, Peter Frank, Rubina Giorgi, Arcangelo lzzo, Margaret Lazzari, Filiberto Menna, Eduardo Sanguineti, Angelo Trimarco, Vincenzo Del Gaudio.

 
stampa  
In questa pagina sei il visitatore numero 3586

Il tuo indirizzo I.P. è: 54.90.92.204
google